• Beppe Grillo a Rieti
  • Di Battista a Rieti campagna elettorale elezioni Europee 2014
  • Marcia Onestà
  • Donne in Movimento. Le donne del M5S a Rieti 8 Marzo 2014
  • Grilli Parlanti alla Marcia dell'Onestà con Paola Taverna
MoVimento 5 Stelle "Grilli Parlanti" di Rieti - Comunicati
Martedì, 22 Dicembre 2015 07:21

LIBERIAMOCI DALL'AMIANTO

Come denunciato dal Movimento 5 Stelle, l'amianto non è stato ancora rimosso dal 98% degli edifici pubblici e dei luoghi di lavoro in cui è presente. Tetti, tegole, pavimento dei cortili, protezioni da calore, sono una minaccia alla salute degli italiani. Negli ultimi 20 anni le vittime di mesotelioma (il cancro causato dall'amianto) sono state 21.463. Considerando i tumori a polmoni, laringe, esofago e testicoli, i decessi totali superano le 30mila unità. Solo le bonifiche possono salvare le vite umane.

L'Europa adesso tende una mano a Comuni e Regioni, infatti nell'accordo di partenariato Italia-Ue per la programmazione dei fondi 2014-2020, si prevede la possibilità di smaltire l'amianto e ristrutturare il patrimonio edilizio, anche con finalità di risparmio energetico. Tutti gli enti locali e regionali devono attivarsi per sfruttare questa possibilità che finora era stata esplorata solo in minima parte. Il disco verde è arrivato dalla Commissione europea che, in risposta a una interrogazione presentata dal portavoce del M5S Ignazio Corrao, ha aperto all'uso dei Fondi strutturali e d'investimento europei, in gestione concorrente, per sostenere la rimozione di amianto dagli edifici, purché, dice la Commissaria Cretu, sussistano evidenti legami con le priorità di investimento elencate nei programmi nazionali o regionali. Nonostante, dunque, sia stato concesso all'Italia di prevedere la rimozione dell'amianto tramite bandi appositi nei diversi Programmi Operativi a valere sul FESR, sono ancora pochissimi i Comuni in cui la mappatura degli edifici con amianto è stata completata. Un uso intelligente ed ecosostenibile dei fondi è un mezzo per arginare i rischi legati alla salute, ma anche per favorire la crescita occupazionale e ridurre il consumo di suolo.

Il Parlamento Europeo, lo scorso 25 Novembre, grazie a due emendamenti presentati dai portavoce del Movimento 5 Stelle, Laura Agea, Tiziana Beghin, Rosa D'Amato e Piernicola Pedicini, ( http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamentoeuropeo/2015/12/i-fondi-europei-per-1.html ) ha bacchettato l'Italia che dell'amianto non se ne occupa; nel primo, si chiede alla Commissione europea di finanziare con fondi adeguati i piani d'azione nazionale e la rimozione dell'amianto, nel secondo, si chiede che tutti gli Stati membri facciano un censimento vero, conformemente alla direttiva europea approvata nel 2009, e risarciscano i lavoratori vittime dell'esposizione all'amianto.

Per tutti questi motivi, riallacciandoci alla volontà ribadita pochi giorni fa alla stampa dall'Assessore Giuli del Comune di Rieti, nella terza consulta cittadina, di dare corso al censimento delle coperture in amianto presenti nel territorio comunale, si invita l’Amministrazione ad approfittare di questa opportunità. La rimozione delle coperture in amianto, oltre a tutelare la salute pubblica, può essere un’occasione d’oro per riqualificare energeticamente gli edifici attraverso tetti isolati e posizionamento di pannelli fotovoltaici. Senza contare, infine, che il Comune spenderebbe di più per raccogliere e smaltire le lastre ed i materiali contenenti amianto che sempre più spesso vengono in maniera criminale depositate vicino ai cassonetti o in zone lontane dal centro abitato.

Per cui fatelo, richiedete i fondi perché se non lo farete, NOI saremo pronti a farlo subito dopo le elezioni amministrative.

 

LORO non si arrenderanno mai… NOI neppure!

Pubblicato in Comunicati

Il Meetup “Grilli Parlanti di Rieti” ha organizzato, per il giorno 12 Dicembre p.v., in Piazza Vittorio Emanuele II, dalle ore 15 alle ore 20, il consueto gazebo per informare sulle attività del M5S sia a livello locale che Regionale e Nazionale, e per raccogliere segnalazioni, proposte e idee dai cittadini.

Tra le iniziative a cui abbiamo aderito presentiamo la raccolta firme a favore degli studenti, proposta in Parlamento dal M5S, per contrastare il costante ed immotivato aumento delle tasse universitarie a fronte di un diritto allo studio insufficiente, per sostenere le proposte di riforma per una più equa contribuzione economica studentesca, per l'istituzione di una no tax area  e di limiti  massimi di tassazione e di sanzioni a carico degli atenei che non rispettano  la normative.

Ricordiamo inoltre che il 17 dicembre, dalle ore 16,30, presso la Sala consiliare della Provincia di Rieti, si svolgerà il convegno dibattito “Scuola, quale Futuro?” sui temi della legge 107/2015, la cosìddetta “Buona Scuola” varata dal Governo Renzi.

Al convegno parteciperanno:

-     il Presidente Onorario Della Corte di Cassazione Prof. Ferdinando Imposimato

-     le portavoci del M5S al Parlamento Italiano Enza Blundo e Silvia Chimienti, e

-     la portavoce ADIDA Valeria Bruccola

-     la professoressa Sandra Zingaretti che modererà l’incontro

-     il professor Riziero Agostinelli, portavoce del Movimento Nazionale degli Insegnanti Precari.

Loro non si arrenderanno mai… noi neppure!

Rieti, 11.12.2015

Meetup Amici di Beppe Grillo

“Grilli Parlanti di Rieti”

Pubblicato in Comunicati

Riporta la data del 24.11.2015 l’interrogazione a risposta scritta a firma del portavoce regionale Devid Porrello, con la quale si interroga l’Assessore alle Infrastrutture, Politiche abitative e Ambiente, Fabio Refrigeri, in merito alla delibera dell’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) nei confronti del Comune di Leonessa.

L’Autorità Nazionale Anticorruzione, con delibera n. 70 del 23 settembre 2015 (http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/AttivitaAutorita/AttiDellAutorita/_Atto?id=38a7f1f60a7780425ca0ab4db71d1d7e) ha esaminato alcuni affidamenti diretti di incarichi professionali (progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva) degli impianti funiviari di Campo Stella e Monte Tilia, aventi come stazione appaltante il Comune di Leonessa, evidenziando alcuni elementi (meglio descritti nella delibera allegata) che rendevano poco chiaro il comportamento della Stazione Appaltante.

Dopo aver ricostruito i fatti che hanno portato l’Anac ad emettere la delibera suddetta, si è pervenuti alla interrogazione in oggetto, dove sinteticamente si chiede all’assessore competente se alla luce delle considerazioni e dei provvedimenti presi dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, consideri opportuno intraprendere azioni di controllo e verifica sugli stanziamenti erogati, e da erogare, al Comune di Leonessa e all’intero progetto Terminillo Stazione Montana.

Teniamo a precisare, che NOI SIAMO DALLA PARTE DELLA LEGALITÀ E DELLA TRASPARENZA PER TUTTI I LIVELLI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, e che siamo assolutamente favorevoli ai controlli dell’ANAC, come pensiamo lo debbano essere anche gli amministratori pubblici che nulla hanno da nascondere ma che, anzi, affronterebbero con serenità l’interesse da parte dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, uscendone a testa alta e rafforzati dal loro operato, qualora tali rilievi diano esiti favorevoli nei loro confronti.  A differenza delle passate “stagioni” politiche, il M5S, oltre ad essere pronto ad assumersi la responsabilità di governare il paese, ha anche il compito di controllare qualsiasi atto amministrativo da parte di chi governa, a partire dalle amministrazioni delle città più piccole, fino al Parlamento; non é più tempo di sprecare denaro pubblico, ben vengano quindi non uno, ma tutti i controlli possibili perché i cittadini devono essere tutelati.

Noi dei “Grilli Parlanti di Rieti”, per quanto di nostra competenza e possibilità, lo stiamo facendo, e lo faremo per tutti.

Per consultare il testo dell’interrogazione questo è il relativo link:

http://atticrl.regione.lazio.it/interrogazioniScritte_dettaglio.aspx?id=1136#.VloV3fkvfIV

LORO non si arrenderanno mai… NOI neppure!

Rieti, 04.11.2015

Meetup Amici di Beppe Grillo

“Grilli Parlanti di Rieti”

Pubblicato in Comunicati

Il giorno giovedì 17 Dicembre alle ore 16.30 presso la Sala Consiliare della Provincia di Rieti, via Salaria per l’Aquila n.3, si terrà il Convegno – Dibattito “Scuola, quale futuro?”, sui temi della Legge 107, nota come la “Buona Scuola” varata dal governo Renzi, organizzato dal Meetup Amici di Beppe Grillo “Grilli Parlanti di Rieti”.

Al convegno presenzierà, uno dei massimi magistrati del nostro tempo, Ferdinando Imposimato, Presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione. Imposimato si è occupato della lotta a “Cosa Nostra”, alla camorra e al terrorismo in Italia. E’ stato infatti giudice istruttore dei più importanti casi di terrorismo, tra cui il rapimento di Aldo Moro del 1978, l'attentato a Papa Giovanni Paolo II del 1981, l'omicidio del vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Vittorio Bachelet e dei giudici Riccardo Palma e Girolamo Tartaglione.

Attualmente si occupa della difesa dei diritti umani ed è impegnato nel sociale. È stato, inoltre, scelto per il riconoscimento di "Simbolo della Giustizia" dall'ONU.

Interverranno inoltre, le parlamentari del Movimento 5 Stelle, Silvia Chimienti, componente della Commissione permanente Lavoro della Camera e responsabile per i rapporti con il mondo della Scuola; Enza Blundo, componente della Commissione permanente Cultura e Istruzione e Vicepresidente della Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza del Senato, peraltro entrambe docenti.

Il Presidente Imposimato, insieme ai parlamentari del MoVimento 5 stelle, sta girando l’Italia per coinvolgere il mondo della cultura, della scuola, degli studenti e delle loro famiglie, per fare luce sulla cattiva politica di un governo “illegittimo”, antidemocratico e antisociale.

La riforma della Scuola, oggetto del dibattito, è stata contestata da oltre 700 mila insegnanti pari al 90% del corpo insegnanti, dal personale Ata, dal 60% dei dirigenti scolastici, dai comitati dei genitori e dagli studenti, la cui contestazione è sfociata, a Maggio scorso, in uno sciopero nazionale, registrando la più imponente protesta della storia italiana della Scuola.

La Scuola, sul piano politico, ha un grande peso elettorale, costituisce infatti oltre il 15% dell’elettorato e il malcontento del comparto scuola è stato evidente nei risultati elettorali delle ultime votazioni regionali.

La L.107 ha ulteriormente rafforzato e portato a compimento la legge Gelmini, legittimando lo smantellamento dello Stato giuridico del sistema scolastico, didattico e culturale e la libertà di insegnamento.

I lavori saranno coordinati dalla Professoressa Sandra Zingaretti, con il contributo del Professor Riziero Agostinelli, portavoce del Movimento Nazionale degli Insegnanti Precari e dalla Professoressa Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale dell’Associazione Adida.  

Vi aspettiamo giovedì 17 dicembre alle ore 16.30 presso la Sala Consiliare della provincia di Rieti. 

Insieme per cambiare in meglio la Scuola e l’Italia con trasparenza e onestà.

Rieti, 01.12.2015

Meetup Amici di Beppe Grillo

“Grilli Parlanti di Rieti”

Pubblicato in Comunicati